Sensor Instruments
Entwicklungs- und Vertriebs GmbH
Schlinding 15
D-94169 Thurmansbang
Telefon +49 8544 9719-0
Telefax +49 8544 9719-13
info@sensorinstruments.de

Novità sui software


Qui trovate le novità sui nostri software per sensori e relativi update:




Selezionare una lingua:



Controllo del colore e colorimetria

N° 30
Version SPECTRO2-Scope V1.8

Manual
Cambi-
amenti


Modifiche dopo l'aggiornamento del software da SPECTRO2-Scope V1.7 a V1.8
Modifica 1:
THRESHOLD MODE = 2 TRSH è stata rinominata in 2 TRSH SIG.
La valutazione è rimasta la stessa.

THRESHOLD MODE = 2 TRSH SIG:
In questa modalità, sono disponibili 2 soglie di commutazione.
Soglia di commutazione1(2) = REF1(2) – TOLLERANZA 1(2)
Soglia di isteresi1(2) = REF1(2) – ISTERESI 1(2)

Modifica 2:
È stata introdotta THRESHOLD MODE = 2 TRSH CH.

THRESHOLD MODE = 2 TRSH CH:
Anche in questa modalità, come con 2 TRSH SIG, sono disponibili 2 soglie di commutazione.
Soglia di commutazione1(2) = REF1(2) – TOLLERANZA 1(2)
Soglia di isteresi1(2) = REF1(2) – ISTERESI 1(2)

Modifica 3:
È stata introdotta OPERATING MODE = DELTA CH SIG INTEGRATOR.

Con DELTA CH SIG INTEGRATOR, la deviazione di CH SIG da un valore di riferimento per CH SIG (REF VAL CH SIG) viene determinata, normalizzata a 4096 e aggiunta a 2048.
CH SIG: Risultato del metodo di calcolo impostato in EVALUTION MODE.

Controllo del colore e colorimetria

N° 29
Version SPECTRO3-MSM-SLE-Scope V1.2

Manual
Cambi-
amenti


Modifiche dopo l'aggiornamento del software da SPECTRO3-MSM-SLE-Scope V1.1 a V1.2
Modifica 1:
SET DP:
Se si hanno superfici molto luminose e allo stesso tempo molto scure in un'applicazione e il sensore è impostato in modo tale da non essere saturo per le superfici luminose, si ottiene spesso un segnale molto basso con le superfici scure.
Piccole fluttuazioni con un segnale molto basso provocano una variazione notevole nel calcolo dello spazio di colore
(C-SPACE). Per ridurre al minimo questo aspetto, il sensore passa automaticamente tra 2 set di PARAMETRI DOUBLE quando POWER MODE = DOUBLE. Il set 2 deve essere impostato in modo da amplificare maggiormente il segnale.
Se il segnale è troppo alto (saturazione), commuta automaticamente al set 1.
Affinché le coordinate dello spazio di colore siano esatte nel set 2, occorre applicare al segnale un fattore di correzione.
I due set di PARAMETRI DOUBLE devono essere impostati in anticipo sul sensore.
Dopo aver premuto SET DP (Set Double Parameter) si apre una finestra sul lato destro, che permette di impostare due set. Un set di parametri Double viene definito da POWER, GAIN e INTEGRAL.

Modifica 2:
Con START CALIBRATION ASSISTANT è possibile avviare un assistente che fornisce una guida nella calibrazione.
Ciò è soggetto alle tre condizioni seguenti:
1. Occorre una scheda di riferimento. È la carta RAL 9003-P, RAL 9010-P oppure RAL 9016-P.
2. Occorrono colori RAL diversi dalla serie RAL CLASSIC o RAL DESIGN SYSTEM plus. Questi sono disponibili presso il fornitore del sensore.
3. Occorre un file in cui sono memorizzati i valori L*a*b* per le diverse schede RAL. Anche questo file è disponibile presso il fornitore.

Controllo del colore e colorimetria

N° 28
Version SPECTRO3-MSM-SLA-Scope V1.2

Manual
Cambi-
amenti


Modifiche dopo l'aggiornamento del software da SPECTRO3-MSM-SLA-Scope V1.1 a V1.2
Modifica 1:
SET DP:
Se si hanno superfici molto luminose e allo stesso tempo molto scure in un'applicazione e il sensore è impostato in modo tale da non essere saturo per le superfici luminose, si ottiene spesso un segnale molto basso con le superfici scure.
Piccole fluttuazioni con un segnale molto basso provocano una variazione notevole nel calcolo dello spazio di colore
(C-SPACE). Per ridurre al minimo questo aspetto, il sensore passa automaticamente tra 2 set di PARAMETRI DOUBLE quando POWER MODE = DOUBLE. Il set 2 deve essere impostato in modo da amplificare maggiormente il segnale.
Se il segnale è troppo alto (saturazione), commuta automaticamente al set 1.
Affinché le coordinate dello spazio di colore siano esatte nel set 2, occorre applicare al segnale un fattore di correzione.
I due set di PARAMETRI DOUBLE devono essere impostati in anticipo sul sensore.
Dopo aver premuto SET DP (Set Double Parameter) si apre una finestra sul lato destro, che permette di impostare due set. Un set di parametri Double viene definito da POWER, GAIN e INTEGRAL.

Modifica 2:
Con START CALIBRATION ASSISTANT è possibile avviare un assistente che fornisce una guida nella calibrazione.
Ciò è soggetto alle tre condizioni seguenti:
1. Occorre una scheda di riferimento. È la carta RAL 9003-P, RAL 9010-P oppure RAL 9016-P.
2. Occorrono colori RAL diversi dalla serie RAL CLASSIC o RAL DESIGN SYSTEM plus. Questi sono disponibili presso il fornitore del sensore.
3. Occorre un file in cui sono memorizzati i valori L*a*b* per le diverse schede RAL. Anche questo file è disponibile presso il fornitore.

Controllo del colore e colorimetria

N° 27
Version SPECTRO3-MSM-DIG-Scope V1.5 (V1.5.1)

Manual
Cambi-
amenti


Modifiche dopo l'aggiornamento del software da SPECTRO3-MSM-DIG-Scope V1.4 a V1.5
Modifica 1:
SET DP:
Se si hanno superfici molto luminose e allo stesso tempo molto scure in un'applicazione e il sensore è impostato in modo tale da non essere saturo per le superfici luminose, si ottiene spesso un segnale molto basso con le superfici scure.
Piccole fluttuazioni con un segnale molto basso provocano una variazione notevole nel calcolo dello spazio di colore
(C-SPACE). Per ridurre al minimo questo aspetto, il sensore passa automaticamente tra 2 set di PARAMETRI DOUBLE quando POWER MODE = DOUBLE. Il set 2 deve essere impostato in modo da amplificare maggiormente il segnale.
Se il segnale è troppo alto (saturazione), commuta automaticamente al set 1.
Affinché le coordinate dello spazio di colore siano esatte nel set 2, occorre applicare al segnale un fattore di correzione.
I due set di PARAMETRI DOUBLE devono essere impostati in anticipo sul sensore.
Dopo aver premuto SET DP (Set Double Parameter) si apre una finestra sul lato destro, che permette di impostare due set. Un set di parametri Double viene definito da POWER, GAIN e INTEGRAL.

Modifica 2:
Con START CALIBRATION ASSISTANT è possibile avviare un assistente che fornisce una guida nella calibrazione.
Ciò è soggetto alle tre condizioni seguenti:
1. Occorre una scheda di riferimento. È la carta RAL 9003-P, RAL 9010-P oppure RAL 9016-P.
2. Occorrono colori RAL diversi dalla serie RAL CLASSIC o RAL DESIGN SYSTEM plus. Questi sono disponibili presso il fornitore del sensore.
3. Occorre un file in cui sono memorizzati i valori L*a*b* per le diverse schede RAL. Anche questo file è disponibile presso il fornitore.

Controllo del colore e colorimetria

N° 26
Version SPECTRO3-MSM-ANA-Scope V3.3 (V3.3.1)

Manual
Cambi-
amenti


Modifiche dopo l'aggiornamento del software da SPECTRO3-MSM-ANA-Scope V3.2 a V3.3
Modifica 1:
SET DP:
Se si hanno superfici molto luminose e allo stesso tempo molto scure in un'applicazione e il sensore è impostato in modo tale da non essere saturo per le superfici luminose, si ottiene spesso un segnale molto basso con le superfici scure.
Piccole fluttuazioni con un segnale molto basso provocano una variazione notevole nel calcolo dello spazio di colore
(C-SPACE). Per ridurre al minimo questo aspetto, il sensore passa automaticamente tra 2 set di PARAMETRI DOUBLE quando POWER MODE = DOUBLE. Il set 2 deve essere impostato in modo da amplificare maggiormente il segnale.
Se il segnale è troppo alto (saturazione), commuta automaticamente al set 1.
Affinché le coordinate dello spazio di colore siano esatte nel set 2, occorre applicare al segnale un fattore di correzione.
I due set di PARAMETRI DOUBLE devono essere impostati in anticipo sul sensore.
Dopo aver premuto SET DP (Set Double Parameter) si apre una finestra sul lato destro, che permette di impostare due set. Un set di parametri Double viene definito da POWER, GAIN e INTEGRAL.

Modifica 2:
Con START CALIBRATION ASSISTANT è possibile avviare un assistente che fornisce una guida nella calibrazione.
Ciò è soggetto alle tre condizioni seguenti:
1. Occorre una scheda di riferimento. È la carta RAL 9003-P, RAL 9010-P oppure RAL 9016-P.
2. Occorrono colori RAL diversi dalla serie RAL CLASSIC o RAL DESIGN SYSTEM plus. Questi sono disponibili presso il fornitore del sensore.
3. Occorre un file in cui sono memorizzati i valori L*a*b* per le diverse schede RAL. Anche questo file è disponibile presso il fornitore.

Controllo del colore e colorimetria

N° 25
Version SPECTRO3-MSM-DIG-Scope V1.5 (V1.5.0)

Manual
Cambi-
amenti


Modifiche dopo l'aggiornamento del software da SPECTRO3-MSM-DIG-Scope V1.4 a V1.5
Esiste solo un'estensione in modalità DOUBLE:
Se si hanno superfici molto luminose e allo stesso tempo molto scure in un'applicazione e il sensore è impostato in modo tale da non essere saturo per le superfici luminose, si ottiene spesso un segnale molto basso con le superfici scure.
Piccole fluttuazioni con un segnale molto basso provocano una variazione notevole nel calcolo dello spazio di colore
(C-SPACE). Per ridurre al minimo questo aspetto, il sensore passa automaticamente tra 2 set di PARAMETRI DOUBLE quando POWER MODE = DOUBLE. Il set 2 deve essere impostato in modo da amplificare maggiormente il segnale.
Se il segnale è troppo alto (saturazione), commuta automaticamente al set 1.
Affinché le coordinate dello spazio di colore siano esatte nel set 2, occorre applicare al segnale un fattore di correzione.
I due set di PARAMETRI DOUBLE devono essere impostati in anticipo sul sensore.
Dopo aver premuto SET DP (Set Double Parameter) si apre una finestra sul lato destro, che permette di impostare due set. Un set di parametri Double viene definito da POWER, GAIN e INTEGRAL.

Controllo del colore e colorimetria

N° 24
Version SPECTRO3-MSM-ANA-Scope V3.3 (V3.3.0)

Manual
Cambi-
amenti


Modifiche dopo l'aggiornamento del software da SPECTRO3-MSM-ANA-Scope V3.2 a V3.3
Esiste solo un'estensione in modalità DOUBLE:
Se si hanno superfici molto luminose e allo stesso tempo molto scure in un'applicazione e il sensore è impostato in modo tale da non essere saturo per le superfici luminose, si ottiene spesso un segnale molto basso con le superfici scure.
Piccole fluttuazioni con un segnale molto basso provocano una variazione notevole nel calcolo dello spazio di colore
(C-SPACE). Per ridurre al minimo questo aspetto, il sensore passa automaticamente tra 2 set di PARAMETRI DOUBLE quando POWER MODE = DOUBLE. Il set 2 deve essere impostato in modo da amplificare maggiormente il segnale.
Se il segnale è troppo alto (saturazione), commuta automaticamente al set 1.
Affinché le coordinate dello spazio di colore siano esatte nel set 2, occorre applicare al segnale un fattore di correzione.
I due set di PARAMETRI DOUBLE devono essere impostati in anticipo sul sensore.
Dopo aver premuto SET DP (Set Double Parameter) si apre una finestra sul lato destro, che permette di impostare due set. Un set di parametri Double viene definito da POWER, GAIN e INTEGRAL.

Controllo del colore e colorimetria

N° 23
Version SPECTRO2-Scope V1.7

Manual
Cambi-
amenti


Modifiche dopo l’aggiornamento del software da SPECTRO2-Scope V1.6 a V1.7
1) Il nuovo LED SAT aggiunto indica se uno dei canali CH0 o CH1 è in saturazione. In tal caso s’illumina di rosso. Questo è molto utile quando si lavora in LED MODE = AC, per esempio.

2) Nella scheda CONVERSION, la colonna COMMENT è stata aggiunta alla CONVERSION TABLE. Nella colonna COMMENT potete inserire un commento personalizzato per ogni riga.

3) Con i sensori della serie SPECTRO-2 è ora possibile eseguire la calibrazione dei canali. La compensazione può avvenire su una superficie qualsiasi. L’allineamento dei canali ha senso se si hanno più sensori e si desidera istruirli immediatamente.


Controllo del colore e colorimetria

N° 22
Version SPECTRO1-Scope V3.1

Manual
Cambi-
amenti


Modifiche dopo l’aggiornamento del software da SPECTRO1-Scope V3.0 a V3.1
1) È stata aggiunta la MODALITÀ OPERATIVA = DELTA CH0 INTEGRATOR.

2) Per una migliore comprensione, è stato introdotto il Display SIG.

3) Nella scheda SCOPE, viene ora trasmesso in aggiunta a CH0 il valore del segnale SIG.

Controllo del colore e colorimetria

N° 21
Version V2.0.0

Manual
Cambi-
amenti


SPECTRO3-ANA-Scope V2.0 (2017.06.13)
Controllo del colore e colorimetria

N° 20
Version V1.2.0

Manual
Cambi-
amenti


SPECTRO3-MSM-DIG-Scope V1.2 (2017.06.06)
Controllo del colore e colorimetria

N° 19
Version V3.0.0

Manual
Cambi-
amenti


SPECTRO3-MSM-ANA-Scope V3.0 (2017.06.06)
Controllo del colore e colorimetria

N° 18
Version V2.9.0

Manual
Cambi-
amenti


SPECTRO3-MSM-ANA-Scope V2.9 (2017.06.06)
Controllo di superficie e misura della lucentezza

N° 17
Version V2.2.1



STRUCT-Scope V2.2 (2017.05.04)
Conduttori ottici e accessori

N° 16
Version V1.1.2

Manual


SensorFinder V1.1 (2017.04.13)
Controllo del colore e colorimetria

N° 15
Version V1.0.0

Manual


SPECTRO1-SC-Scope V1.0 (2017.03.30)
Controllo del colore e colorimetria

N° 14
Version V1.1.3

Manual
Cambi-
amenti


SPECTRO3-SLE-Scope V1.1 (2017.02.08)
Controllo del colore e colorimetria

N° 13
Version V1.3.3

Manual
Cambi-
amenti


SPECTRO3-SL-Scope V1.3 (2017.02.08)
Controllo del colore e colorimetria

N° 12
Version V1.4.4

Cambi-
amenti


SPECTRO3-ANA-Scope V1.4 (2017.02.08)
Controllo del colore e colorimetria

N° 11
Version V1.1.1

Cambi-
amenti


SPECTRO3-MSM-DIG-Scope V1.1 (2017.02.08)
Controllo del colore e colorimetria

N° 10
Version V2.8.1

Cambi-
amenti


SPECTRO3-MSM-ANA-Scope V2.8 (2017.02.08)
Controllo del colore e colorimetria

N° 9
Version V4.4.5

Cambi-
amenti


SPECTRO3-Scope V4.4 (2017.02.08)
Controllo del colore e colorimetria

N° 8
Version V1.4.1

Cambi-
amenti


SPECTRO2-Scope V1.4 (2017.02.08)
Controllo del colore e colorimetria

N° 7
Version V2.8.1

Cambi-
amenti


SPECTRO1-Scope V2.8 (2017.02.08)
Controllo di superficie e misura della lucentezza

N° 6
Version V2.1.1



STRUCT-Scope V2.1 (2016.12.02)
Misura della distanza e posizionamento

N° 5
Version V4.0.5



L-LAS-TB-Scope V4.0 (2016.11.28)
Controllo del colore e colorimetria

N° 4
Version V2.7.1

Cambi-
amenti


SPECTRO1-Scope V2.7 (2016.10.24)
Controllo del colore e colorimetria

N° 3
Version V1.3.0

Cambi-
amenti


SPECTRO2-Scope V1.3 (2016.10.19)
Controllo del colore e colorimetria

N° 2
Version V1.0.0



Digital Output Control V1.0 (2016.10.19)
Controllo di superficie e misura della lucentezza

N° 1
Version V2.0.5

Cambi-
amenti


STRUCT-Scope V2.0 (2016.07.15)
The structure detection software STRUCT-Scope software is now also available for the L-LAS-RL-CL series. The software automatically detects whether a COAST, GLAST or L-LAS-RL-CL sensor is connected.
A new evaluation mode VIDEOLENGTH / 256 has been inserted. In this case, the length of the video signal is viewed and used as a further parameter for evaluation.


NOTIZIE

Partecipazione a fiere:

 •   Sensors Converge 2024
 •   SKZ Innovation Day 2024
 •   SKZ Network Day 2024
 •   SKZ Technology Day 2024
 •   PRS Middle East & Africa 2024
 •   Plastics Recycling World Expo
     
Europe 2024
 •   Plastics Recycling World Expo
     
North America 2024
 •   PRS Asia 2024
 •   PRS India 2024
 •   European Coatings Show 2025

più...


Comunicati stampa:

Determinazione dello spessore degli strati tra e su film plastici
(Misura a luce trasmessa MIR)

 
Controllo del getto nebulizzato in modalità a luce riflessa
(Misura di quantità erogate molto basse in aree pericolose)

più...


Video:


 
Sistemi di sensori per l'industria del riciclaggio della plastica
Misurazione del colore dei riciclati

 


più...


Articolo specialistico:


 
Testing Recyclates Directly during Injection Molding and Extrusion
NIR Process for the Inline Inspection of Recycled Plastics ()
Plastics Insights 3/2024

 




Libri bianchi:

Sensor systems for recyclate control in the plastics industry for laboratory and inline use ()
Checking the plastic type of recyclates and virgin material using NIR technology ()

più...


Nuove applicazioni:

Rilevamento di ammaccature e avvallamenti su strisce di trancia in metallo
(N° 801)
Distinzione di componenti in pelle, tessuto e plastica per interni
(N° 802)
Misurazione del colore di coperchi di plastica
(N° 803)

più...


GLOSSARIO: Cos'è ...
... la tensione superficiale?
... l’evaporazione dell’olio?
... la misurazione dello spessore
    dello strato di olio?

più...



Novità sui software:

SPECTRO3-MSM-DIG-Scope V1.5 (2021.10.20)
V1.5.2

più...




FIND US ON ....

Facebook X (Twitter) Instagram Youtube in

 








TOP